Translate

martedì 19 aprile 2011

CUBA: FIDEL CASTRO, "NON SONO PIU' IL SEGRETARIO DEL PARTITO"

(AGI) - L'Avana, 19 apr. - Fidel Castro si e' dimesso dall'incarico di segretario del Partito comunista di Cuba. La decisione, attesa da quando cedette le redini del governo dell'isola al fratello Raul, e' stata annunciata dallo stesso lider maximo in un articolo. "Raul", scriveFidel Castro su Cubadebate.cu, "sapeva che non avrei accettato un ruolo formale nel partito; mi ha sempre chiamato Primo segretario e Comandante in capo, funzioni che delegai quando mi ammalai gravemente. Non ho mai cercato di esercitarle, neanche quando recuperai in modo considerevole le capacita' di analizzare e scrivere. Credo di aver ricevuto sufficienti onori. Mai ho pensato di vivere cosi' tanti anni; i nemici hanno fatto il possibile per impedirlo, hanno cercato di eliminarmi innumerevoli volte e spesso ho 'collaborato' con loro". L'addio formale di Fidel Castro arriva a sigillare il voto con cui il sesto congresso ha dato il via libera ideologico e strategico alle riforme avviate negli ultimi anni dal regime e ha eletto un nuovo comitato centrale. I mille delegati arrivati all'Avana hanno approvato un'ondata di circa 300 proposte nel settore dell'economia, incluso il taglio di un milione di posti di lavoro e la decentralizzazione della gestione del settore agricolo. Quanto agli incarichi di leadership, il Congresso ha stabilito un limite di mandato di dieci anni.





Nessun commento:

Posta un commento

Rimanete sempre aggiornati!!