Translate

lunedì 18 aprile 2011

Immigrati: Said, da Tunisia in Italia per sfuggire alla povertà


T
orino, 16 apr. - (Adnkronos) - "Sono arrivato circa un mese fa con una piccola barca a Linosa, poi ci hanno trasferito prima a Lampedusa e dopo a Napoli da dove siamo partiti per Torino". Non parla l'italiano e conosce solo un po' di francese Said ma, insieme al suo amico Amin, spiega il lungo viaggio che ha fatto da Monastir, in Tunisia, per arrivare in Italia e poi a Torino. Sono nel gruppo di 90 tunisini arrivati questo pomeriggio a Torino.
Raccontano di aver lasciato tutta la famiglia in Tunisia e di essere partiti in quattro "siamo scappati dal nostro paese perche' li' non ci sono soldi e non c'e' lavoro. Vogliamo raggiungere alcuni cugini in Francia - spiegano - speriamo in una vita migliore".
I due spiegano di essere stati trattati bene dalla polizia italiana e dalla Croce rossa "soprattutto a Linosa - spiegano - A Lampedusa un po' meno - ammettono - ma forse perche' eravamo in tanti". Poi a Napoli pero' "ci hanno dato un cambio solo dopo dieci giorni, grazie alla Croce Rossa". L'obiettivo resta la Francia. "Appena riusciamo ce ne andremo a Parigi", dicono i due tunisini una volta terminate le registrazioni al Sermig di Torino dove sono ospitati.


www.libero-news.it

Nessun commento:

Posta un commento

Rimanete sempre aggiornati!!