Translate

sabato 30 aprile 2011

Lampedusa, ondata d'immigranti

L'effetto boomerang dei bombardamenti italiani in Libia, si sta verificando con una nuova ondata di sbarchi, che nelle ultime ore ha colpito l'isola di Lampedusa e sta mettendo a dura prova i militari impegnati nelle operazioni di accoglienza, anche a causa delle cattive condizioni del mare.
Nella notte a Lampedusa, dove ieri sono arrivati oltre 1000 profughi provenienti dai paesi dell'Africa sub sahariana come Somalia ed Eritrea ma anche da Pakistan e Tunisia, è giunto un barcone con 360 migranti, mentre un secondo, con circa 500 extracomunitari, avvistato stamani a circa dieci miglia dalla costa in grave difficoltà, è stato soccorso dalle motovedette della Guardia di Finanza e della Guardia Costiera.
Questi ultimi non sono stati portati sull'isola ma trasbordati direttamente sulla nave 'Flaminia' in rada da giorni in attesa di trasferire immigrati in caso di necessità.
Tra i 500 profughi ci sono anche donne e bambini, e sembra che stiano tutti bene e che non siano necessari interventi sanitari.
Gli africani, provenienti quasi tutti da paesi subsahariani, resteranno sulla nave 'Flaminia' fino a quando non verranno raggiunti sul traghetto dagli altri 1.200 profughi arrivati nelle ultime 24 ore a Lampedusa e al momento ospiti dell'ex base militare Loran.
E' stato intanto avvistato a circa 40 miglia dall'isola di Lampedusa un nuovo barcone con almeno 600 profughi a bordo. Motovedette della Guardia costiera e della Guardia di finanza stanno raggiungendo l'imbarcazione che sembra essere in difficoltà. L'arrivo a Lampedusa è previsto per il pomeriggio.
A pensare che nei giorni scorsi il sindaco di Lampedusa aveva chiesto il ritiro dei militari dall'isola in quanto a suo dire, l'emergenza era terminata.



(http://www.julienews.it/)

Nessun commento:

Posta un commento

Rimanete sempre aggiornati!!