Translate

venerdì 22 aprile 2011

Libia, oltre 100 soldati si arrendono ai ribelli


13:44 - Sono già oltre cento i soldati libici che, nelle ultime ore, incalzati dall'offensiva dei ribelli anti-Gheddafi sul versante occidentale della Libia, hanno passato il confine tunisino, a Dhiba, per consegnarsi. I militari, confermano oggi i media locali, hanno attraversato la linea di confine disarmati. Tra essi, anche tredici ufficiali.
Secondo alcuni testimoni, citati dai media tunisini, i soldati libici, una volta abbandonate le armi, hanno percorso a piedi i circa duecento metri che separano i due versanti, quello della Libia e quello della Tunisia, al posto di frontiera di Dhiba, che proprio giovedì è stato teatro di un feroce combattimento.

Su di esso, una volta conquistato dagli insorti, il vessillo verde è stato sostituito da quello monarchico scelto dai ribelli, mentre, come riferisce l'Afp, un trattore ha demolito il grande ritratto di Gheddafi che, sino a poche ore prima, campeggiava sul confine. Alcuni soldati libici, rimasti feriti negli scontri, sono stati portati nell'ospedale tunisino di Dhiba.

Raid della Nato uccide nove persone

Almeno nove persone sono morte nella notte in un bombardamento della Nato contro la città di Sirte. E' quanto si legge sul sito web dell'emittente iraniana Press Tv, che cita la televisione di stato libica, secondo cui alcune delle vittime lavoravano per l'azienda statale dell'acqua. Sirte e Tripoli sono due delle città dove si stanno intensificando i raid dei caccia della coalizione negli ultimi giorni. Stando a quanto dichiarato dai vertici militari della Nato, la prossima fase dei bombardamenti contro le truppe del colonnello libico si concentrerà contro le linee di comunicazione.


www.tgcom.mediaset.it

Nessun commento:

Posta un commento

Rimanete sempre aggiornati!!