Translate

giovedì 21 aprile 2011

Libia: Qatar invia armi agli insorti


Secondo quanto affermato da Khaled Kaim, vice ministro degli Esteri libico, "il Qatar ha inviato dei missili anti-tank di produzione francese alle forze d'opposizione a Bengasi". La notizia giunge all'indomani dell'incontro tenutosi a Doha tra il Gruppo di contatto sulla Libia e diversi rappresentanti statali e internazionali, che hanno deciso di stanziare fondi per gli insorti libici.
Kaim parla inoltre di un campo di addestramento a Bengasi, dove circa venti specialisti del Qatar starebbero preparando altri 700 ribelli e accusa il movimento islamico libanese di Hezbollah di sostenere gli insorti nei combattimenti a Misurata.
Nel frattempo, giunge la testimonianza di Tareq al Magiri, miliziano della Cirenaica orientale che racconta, al quotidiano Avvenire, l'arruolamento sistematico di giovani libici da parte del regime di Gheddafi, inviati in Iraq al fianco delle brigate dei Fedayn di Saddam. "C'era un ufficio di arruolamento dentro l'università di Derna. Mi sono registrato. Il mondo arabo è un unico blocco. Se c'è la guerra in Siria, Iraq o Egitto, noi andiamo anche oggi", queste le parole di Tareq che ricorda inoltre:"Gli americani che combattevano adesso sono nostri alleati".





it.peacereporter.net

Nessun commento:

Posta un commento

Rimanete sempre aggiornati!!