Translate

martedì 5 luglio 2011

Tunisia, muore un sub italiano

Un sub italiano è morto domenica nel mare davanti a Hammamet, in Tunisia, colpito dall'elica di un'imbarcazione. Il giovane, un ventottenne del vicentino, si trovava da alcuni mesi nel Paese nordafricano per lavorare nell'impresa di un parente. Fonti della Farnesina hanno confermato l'incidente. Le autorità consolari italiane hanno fornito tutta l'assistenza necessaria.

INVESTITO - Secondo quanto riferisce il Gazzettino.it, il sub italiano si chiamava Matteo Farinon, aveva 28 anni e si trovava in Tunisia da qualche mese per lavorare nella ditta di prodotto chimici dello zio. L'incidente è avvenuto domenica mentre il giovane, originario di Piana di Valdagno, stava facendo un'immersione nel golfo di Hammamet assieme ad un cugino e un amico tunisino. Sembra che Farinon sia stato investito da un gommone mentre era in fase di riemersione. Le autorità di Hammamet stanno svolgendo indagini per accertare l'esatta dinamica dell'accaduto e, quindi, per chiarire le responsabilità. Secondo quanto si è appreso ad Hammamet, il giovane è stato subito soccorso dal cugino e dall'amico tunisino, ma la gravità delle ferite subite ne ha determinato quasi immediatamente il decesso. L'autopsia è stata già eseguita, ma non se ne conosce l'esito.


(Corriere della Sera)

Nessun commento:

Posta un commento

Rimanete sempre aggiornati!!