Translate

martedì 30 ottobre 2012

Governo cede 49,96% Banca Tuniso-Qatariota

Lo Stato tunisino comincia a fare cassa, cedendo la sua partecipazione in importanti istituti di credito. Come e' il caso della Banca Tuniso-Qatariota, di cui, secondo quanto riferisce un comunicato, il Ministero delle Finanze tunisino ha annunciato l'intenzione di cedere il suo pacchetto d'azioni, pari al 49,96 per cento del totale. Il resto del capitale dell'istituto di credito e' in mano qatariota, piu' precisamente della Qatar National Bank.

Gli interlocutori potenziali dello Stato tunisino nell'operazione sono ''investitori strategici del settore'', di ''levatura internazionale'' e dotati dei mezzi necessari ''per contribuire al rafforzamento della redditivita' della banca e al consoidamento della sua posizione nel settore bancario tuisino''.

Il complesso procedimento per la cessione del pacchetto di minoranza delle azioni della Banca Tuniso-Qatariota si atricolera' in due fasi, come consuetudine quando si tratta di operazioni di questa importanza, portata e potenziale respiro internazionale.

La prima fase sara' quella della prequalifica (quando cioe' i potenziali acquirenti fanno una dichiarazione di interesse), mentre la seconda sara' riservata alla presentazione delle offerte (ovvero il controvalore per ciascuna azione, ma con una proposta complessiva) da parte di quei soggetti che avranno superato la prima selezione.

La scadenza della presentazione delle proposte e' stata fissata - per singoli soggetti o consorzi di investirori - per il 20 novembre.

La macchina burocratica della valutazione delle offerte e' stata gia' definita, tanto che la fase della preselezione sara' completata, secondo l'agenda redatta dal Ministero delle Finanze, ento il 29 novembre, quando il suo esito sara' reso pubblico. La Banca Tuniso-Qatariota (Tbq e' l'acronimo con cui e' conosciuta internazionalmente) e' stata costituita nel 1982.

Nel 2004 ha ottenuto - prima in Tunisia - l'autorizzazione a svolgere tutte le attivita' bancarie, in quanto istituto internazionale. Il suo capitale e' di sessanta milioni di dinari (circa trenta milioni di euro).

(ANSAmed)

Nessun commento:

Posta un commento

Rimanete sempre aggiornati!!