Translate

venerdì 2 novembre 2012

Sara' firmato a breve l'accordo tra il Ministero dell'Industria tunisino e il gruppo Shell, nella regione di Kairouan, al fine di sfruttare il gas di scisto.

TUNISI, 02 NOV - Sara' firmato a breve l'accordo tra il Ministero dell'Industria tunisino e il gruppo Shell, che consentira' alla compagnia petrolifera di effettuare prospezioni e quindi sfruttare il gas di scisto, nella regione di Kairouan.

La scelta del governo di entrare in questo mercato, con la possibilita' di reare molti posti di lavoro in una regione del Paese peraltro in una grave crisi occupazionale, e' stata presa nonostante ci sia un movimento contrario a tale progetto, temendo per i problemi che ne deriverebbero all'ambiente.

Secondo il ministro dell'Industria, Mohamed Lamine Chakari, delle persone che risiedono nell'area di Kairouan interessata dal progetto, solo il 30 per cento si e' detto contrario.

''La commissione tecnica incaricata di studiare il progetto - ha aggiunto il ministro - ha espresso un parere favorevole in merito alla quantita' di investimenti pari a 20 miliardi di dinari (dieci miliardi di euro, ndr). Questa commissione ha fissato le condizioni del progetto, tenendo conto degli interessi del Paese e della gente. '' Nella realizzazione del progetto, ha spiegato ancora Mohamed Lamine Chakhari, si terra' conto dell'esperienza che, nel settore dell'estrazione del gas di scisto, la Shell ha accumulato in progetti simili in Canada, Francia e Stati Uniti. (ANSAmed).

Nessun commento:

Posta un commento

Rimanete sempre aggiornati!!