Translate

lunedì 26 novembre 2012

Stampa:imminente rimpasto governo,meno ministeri Ennahdha disposta a rinunciare a dicateri-chiave

 TUNISI, 26 NOV - Si fanno sempre piu' ricorrenti le voci, riportate dalla stampa tunisina, secondo le quali gia' nei prossimi giorni il governo di Hamadi Jebali potrebbe affrontare un rimpasto, che prevederebbe anche la riduzione dei ministeri, grazie ad alcuni accorpamenti. In particolare, si dovrebbe fondere il Ministero dell'Industria con quello del Commercio e, quindi, quello dell'Agricotura con quello dell'Ambiente. Ma il passaggio politico piu' importante sarebbe l'ingresso nell'esecutivo di esponenti di partiti diversi da quelli della troika (Ennhdha, Ettakatol e Congresso per la repubblica), non in modo ufficiale, ma come ''contributo'' della societa' civile.

In questo scenario, Ennadha, riferiscono alcuni media arabofoni, sarebbe anche disposta, pur di rafforzare il governo oggettivamente oggi in difficolta', a rinunciare ad alcuni ministeri-chiave che detiene, segnatamente quello degli Esteri (oggi detenuto da Rafik Abdessalem, peraltro genero di Rached Gannouchi) e quello della Giustizia (con Noureddine B'hiri sotto tiro per la gestione dello sciopero della fane dei detenuti salafiti)

Nessun commento:

Posta un commento

Rimanete sempre aggiornati!!