Translate

venerdì 2 novembre 2012

Tunisia: Imam chiama alla Jihad, salafiti preparino sudario


(ANSAmed) - TUNISI - L'imam della moschea Nour, nominato dopo la morte di Aymen Amdouni ucciso nell'assalto ad una caserma della Guardia nazionale, ha fatto appello alla jihad chiedendo ai giovani salafiti di preparare il loro sudario. Nasreddine Aloui, nuovo imam della moschea considerata come un caposaldo dei salafiti di Douar Hicher, intervenendo ad un talk show, ha chiamato i giovani salafiti alla guerra santa contro i ''miscredenti'' e contro il partito Ennahdha, accusato di essere ''agli ordini di Washington''. Le infuocate dichiarazioni del giovane religioso sono giunte alla vigilia del funerale della seconda vittima dell'assalto alla caserma di Doua Hicher, che si svolgono nel pomeriggio in un clima di altissima tensione. Davanti alle telecamere ed allo stesso ministro dell'Interno tunisino, Ali Laarayedh, esponente di spicco di Ennahdha, Aloui ha sventolato il suo sudario, dicendo a tutti i salafiti di preparare il loro in vista del martirio. ''Il ministro dell'Interno e agli altri dirigenti di Ennahdha - ha detto con toni enfatici - hanno preso come Dio gli Usa, che stabiliscono le loro leggi e redigono la Costituzione''. (ANSAmed).

Nessun commento:

Posta un commento

Rimanete sempre aggiornati!!