Translate

mercoledì 12 giugno 2013

“Musiqa Wassalem”, dal 18 al 23 giugno, 6 giorni di musica alternativa a Tunisi


مُوسِيقَى وَ السَّلَامْ







Tunisia Live (10/06/2013). Tunisi si prepara con l’avvento dell’estate a celebrare la musica alternativa nella seconda edizione degli “Incontri internazionali per la Musica alternativa”, conosciuti anche come “Musiqa Wassalem”, dal 18 al 23 giugno sulla spianata del Museo di Cartagine. Quest’ evento che durerà 6 giorni promuove musica alternativa nazionale e internazionale, offrendo l’opportunità di ascoltare musica non commerciale.
L’evento è stato organizzato da un gruppo di giovani, il collettivo “Musiqa wassalem” che conta tra i suoi membri i musicisti Badia Bouhriziz, Mustafa Mihub, Sherifa Jaibi, Mohammed Ben Said e Fatma Ben Said.
Mustafa Mihub, uno degli organizzatori, spiega che l’idea è nata dalla necessità di dare alla Tunisia uno spazio dove poter ascoltare musica alternativa: “l’idea è nata dopo la Rivoluzione, quando ci siamo accorti che in Tunisia mancava uno spazio dedicato alla musica alternativa. Ci siamo dati da fare per dare il via a un festival che promuovesse musica underground e alternativa. Abbiamo presentato il progetto a Hedi Jouini, il rappresentante regionale della cultura, a cui l’idea è piaciuta e che ci ha aiutati ad organizzare la prima edizione che ha conosciuto un immenso successo artistico e che è stata seguitissima”
Centinaia di Tunisini sono accorsi per partecipare all’evento che proponeva ogni sera una band alternando tra quelle nazionali e quelle venute dall’estero. “Vogliamo anche far conoscere musicisti e band underground che non hanno abbastanza risonanza mediatica”, spiega Mihub, “Quest’anno abbiamo provato a far salire sul palco gruppi che non si erano mai esibiti in Tunisia o che mancavano da molto sulle scene tunisine”.
L’attrazione di quest’anno sarà la band Tuareg “Tinariwen”, proveniente dal Mali. Il gruppo ha avuto successo internazionale grazie a uno stile che fonde musica moderna e ancestrale. Nel 2011 hanno vinto il Grammy come album più riuscito del mondo.
Ci saranno anche il rapper libanese “El Rass”, la band marocchina “Hba Hoba Spirit”, il gruppo multinazionale “Alif Ensemble”, la cantante soul di origini giordane Macadi Nahhas, la band tunisina Gultra Sound System e il gruppo tunisino “Dub Mel Kabba”, così come il violinista tunisino Jasser Haj Youssef.
Mihub  svela anche un segreto: “Ci sarà un concerto gratis a sorpresa sulla Via Habib Bourguiba il 21 giugno”.

Nessun commento:

Posta un commento

Rimanete sempre aggiornati!!