Translate

lunedì 24 giugno 2013

Tunisia: arrestato 'Madoff tunisino'; salafiti,tagliamogli mano

(ANSAmed) - TUNISI, 24 GIU - Ha truffato migliaia di piccoli risparmiatori tunisini, applicando lo 'schema Ponzi' gia' usato da Bernie Madoff, e, dopo una latitanza di mesi, e' stato arrestato. Si chiama Adel Dridi e, da sabato sera, e' in una prigione dove e' tenuto in isolamento per evitare d'essere raggiunto, anche in una cella, dalla vendetta dei truffati o degli integralisti islamici. Contro di lui, infatti, si sono schierati anche gli sceicchi salafiti che, sulla base di quanto scritto nel corano, hanno chiesto che gli venga mozzata la mano destra.

Dridi aveva fondato una societa' finanziaria, la Yosr Developpement, che prometteva, a chi accettava le sue proposte, guadagni del 100 per 100 nel giro di un brevissimo periodo. Attratti dalla prospettiva di raddoppiare l'investimento, in migliaia hanno lasciato nelle mani di Dridi i loro risparmi e c'e' stato anche chi ha venduto casa per farlo.

Alla fine, come sempre accade nello 'schema Ponzi' (dal nome del truffatore italo-americano degli inizi del Novecento) il rallentamento dell'ingresso di nuovi investitori nella 'catena di sant'Antonio', ha impedito a Dridi di pagare i vecchi, facendo venire allo scoperto la truffa.

Qalche mese fa, quando lo scandalo si materializzo', migliaia di risparmiatori traditi misero sotto assedio l'ufficio del ''Madoff in salsa tunisina'', creando, nel centro di Tunisi, un gigantesco ingorgo protrattosi per ore e sciolto solo dall'arrivo di centinaia di agenti di polizia. (ANSAmed).


2 commenti:

  1. Un altra conquista della democrazia!!! attirati dagli interessi elevati (per altro cosa haram nell'islam) ci sono cascati come polli!!!!!

    RispondiElimina
  2. Capire un tunisino é semplice:fa tutto il contrario di quello che dice.

    RispondiElimina

Rimanete sempre aggiornati!!