Translate

lunedì 8 luglio 2013

Attori arrestati dopo aggressione da parte salafiti durante performance che ricordava assassinio Belaid

TUNISI, 08 LUG - Diciannove attori di un collettivo tunisino sono stati aggrediti, da un gruppo di salafiti, mentre a Le Kef stavano rappresentando una piece che ricordava l'assassinio dell'esponente dell'opposizione Chokry Belaid. Ma, paradossalmente, la polizia li ha arrestati - non avviando invece alcuna azione nei confronti degli aggressori - con l'accusa di avere attentato alla bonta' dei costumi. Gli attori sono stati liberati ieri pomeriggio, ma oggi dovranno comparire davanti ad un magistrato per l'udienza di convalida.

Il collettivo si chiama Fenni raghma ânni e stava rappresentando ''Gatlouh'' (Loro l'hanno ucciso) ispirata all'omicidio di Belaid, assassinato in un agguato dai contorni ancora misteriosi il 6 febbraio scorso.

Il collettivo e' noto per la crudezza e la veridicita' con cui mette in scena le sue performance, spesso incentrate su eventi politici o sociali tunisini. (ANSAmed).

Nessun commento:

Posta un commento

Rimanete sempre aggiornati!!