Translate

giovedì 27 febbraio 2014

E l'Europa bussò alle porte dell'Italia

Riprendendo una vecchia canzone di Loredana Berte " E la luna bussò " voglio esprimere il concetto che l'Italia ormai non ha più tempo da perdere per evitare il commissariamento da parte dell'Unione Europea e di conseguenza una notevole perdita di sovranità  popolare.

L'ultima chance prima di questo inevitabile epilogo si chiama proprio Mattero Renzi. Se lui si trova a palazzo Chigi in questo momento è proprio perché gli indicatori per una ripresa economica nel 2014 non ci sono stati. Il governo Letta non ha fatto nient'altro che galleggiare ridando un po di fiducia all'Italia in ambito internazionale attraverso la riduzione del deficit al di sotto del 3% come richiesto dall'Europa e dai mercati finanziari. Contrariamente non è riuscito a ridare slancio all'economia. 

Adesso è arrivato il momento della verità, la necessita di passare alla fase successiva, quella più delicata ed importante per l'intero sistema Europa, quella della crescita. Infatti tutti sanno, anche gli altri paesi membri, soprattutto quelli della zona euro, che una Unione più forte è possibile solo ed attraverso un Italia più solida economicamente e soprattutto politicamente. Questo è il compito che sperano Renzi riuscirà a fare nel più breve tempo possibile per evitare il commissariamento. Ricordiamo che il paese dello stivale si trova ad essere importante mediatore tra i grandi membri e quelli piccoli dell'Unione e al tempo stesso punto cruciale  per la comunicazione con il nord-Africa e il controllo dei flussi migratori.  

Che il buon Mattero riesca o no nella sua missione non possiamo ancora saperlo e mi dissocio completamente dal modo autolesionistico di fare giornalismo e critica in Italia. Appena qualcuno cerca di fare qualcosa di nuovo o comunque di modificare lo status quo viene sempre visto male e criticato da tutti. Il grado di riuscita del nuovo premier e del suo governo sarà dettato anche e soprattutto dal sostegno della società civile, dei media e delle imprese. Se per una volta tutti remassimo nella giusta direzione per fare uscire l'Italia dall'impasse e evitare la citofonata da Bruxelles non sarebbe male. 

Paolo Lo Iudice




Nessun commento:

Posta un commento

Rimanete sempre aggiornati!!