Translate

venerdì 28 febbraio 2014

Fotografia del disagio

Stamattina mi sono svegliato con un forte malessere. Ieri ho visto sul web per l'ennesima volta dei video nei quali delle ragazze e ragazzi bevono dei bicchieri di liquore a colpo secco per rispondere ad una sfida lanciata dai loro amici. Ogni volta che mi capita di osservare questo tipo di rappresentazioni audiovisive mi domando come si sia arrivato a tutto questo, come sia possibile che i giovani di oggi siano completamente inconsapevoli dei danni che possono provocare le bevande alcoliche e la droga.  

La risposta secondo me è da trovare proprio nel disagio che le nuove generazione avvertono. Sfidano la vita perché essa non ha niente da offrirgli per il futuro, i dati dell'Istat confermano che in Italia la disoccupazione giovanile ha raggiunto il 42,1%, massimo storico. Si vive sempre di più alla giornata, senza voglia di costruire alcunché e l'illusione di un diploma o una laurea rende ancora più difficile da accettare la condizione di precarietà continua. 

Il quadro viene peggiorato ancor di più dal crescente pessimismo che si avverte dopo l'avvento della crisi economica. Essa ha evidenziato non solo i problemi strutturali di un europa incapace di dare spazio ai giovani ma a creato un vero senso di vuoto interiore. Se nel giro di 5 anni si sono bruciati 20 anni di crescita e di duro sacrificio per molte persone, come si fa a pensare che in futuro non potrà accadere di nuovo la stessa sciagura. I ragazzi assorbono il pessimismo dilagante ascoltato dai media e dalle loro stesse famiglie. Cercano sempre di più rifugi extra terreni o creano giochi pericolosi per aumentare la coesione di una generazione sprovvista di armi di difesa contro la durezza di alcuni aspetti della vita contemporanea. 

Alla fine chi non possiede le capacità cognitive per analizzare quello che sta accadendo e cercare di conseguenza metodi per il superamento della crisi sia sociale che politica, si lascia cadere in svaghi autolesionistici resi ancor più gravi dalla loro continua emulazione da parte di minorenni. 





Paolo Lo Iudice


Nessun commento:

Posta un commento

Rimanete sempre aggiornati!!