Translate

martedì 25 febbraio 2014

Samsung sbaglia ancora

Barcellona, 24/02/2014, sono le ore 20:00, l'orchestra samsung suona una musica gradevole, leggera, da grande evento. La sala è piena di giornalisti e blogger in trepida attesa. Il CEO del primo produttore mondiale di smartphone non si fa attendere. Inizia subito presentando in un video le nuove caratteristiche sensazionali del nuovo galaxy: velocità, una nuova interfaccia grafica e una fotocamera con autofocus capace di mettere a fuoco le immagini in soli 0,3 secondi. Poi si ferma ed esclama " avete capito tutti, si tratta del GALAXY S5!

Parte all'istante un video dietro di lui! Finalmente ecco il nuovo top di gamma di samsung! 

Dalla trepida attesa, dall'immaginazione più fantasiosa, si passa alla concreta delusione. Ecco il solito samsung, nulla più che un semplice upgrade dell'S4. Schermo più grande di 1 cm, lo stesso Full HD del suo predecessore con l'incognita di una scocca in plastica bucherellata che da una sensazione visiva di groviera. L'unica vera innovazione, il sensore per le impronte digitali, e una non-innovazione visto che Apple quattro mesi fa ha presentato questa tecnologia. 

Man mano che vengono scoperte le caratteristiche del telefono la concreta delusione si trasforma in profondo malumore. Perché presentare un telefono già vecchio? Qual'è l'utilità economica di produrre qualcosa senza presentare la minima innovazione? Cosa possono guadagnarne il mondo della tecnologia e l'utente medio da questo oggetto? 

Andando nel dettaglio delle nuove presunte novità snocciolate dal direttore marketing per l'Europa, scopriamo che " l'ultra power saving mode " esiste ormai da più di un anno sugli smartphone della casa franco-statunitense Alacatel. Il processore, uno snapdragon 800 è vecchio di 8 mesi, Qualcomm ha già presentato l' 805, potente il 30% in più del precedente. La batteria è di soli 2800 mA, non sufficiente a supportarvi fino alla fine della giornata con uno schermo da 5,1 pollici ultra-luminoso.  

Ora la domanda finale è la seguente? Samsung farà la stessa fine di Nokia? Anche la casa svedese aveva prima dell' avvento degli smartphone il 30% e più del mercato mondiale. Il suo fallimento è stato causato proprio dalla mancanza di investimenti nella creazione di nuove tecnologie al passo coi tempi. L'uscita di questo Samsung galaxy s5 sarà l'inizio della fine per Samsung?

Ai posteri l'ardua sentenza.





Nessun commento:

Posta un commento

Rimanete sempre aggiornati!!